Cynthzya (Federico Chiavassa)

 

Nato a Savigliano (cn) il 23-11-75, Laureato in Scienze Politiche presso l’Università di Torino, lavora come redattore presso la Seat Pagine Gialle di Torino.
Si avvicina alla musica in tenera età, frequentando 2 anni di pianoforte presso il Civico Istituto Musicale Baravalle di Fossano.

Gli studi lo tengono lontano dallo strumento fino al 1994 quando si innamora della batteria sulle orme del padre. Dietro le pelli ottiene le prime esperienze live tra il 1995 e il 2000 con alcuni gruppi della scena locale fossanese, braidese e cuneese: Holy Spirits (pop), Distakko (rock italiano), Woodstock (Jimi Hendrix tribute) e Black Willow (rock progressive), con i quali propone cover da Giorgia ai Negrita, da Hendrix ai Deep Purple. Nel 2001 inizia la collaborazione con il musicista cuneese Elia e con il gruppo Alta Frequenza si esibisce in un centinaio di concerti tra il Piemonte e la Liguria proponendo una miscela di rock a 360°. La band prosegue il suo cammino tra cambi di line up e di repertorio, fino al 2006 quando il progetto Emily la chatte ritorna a calcare i palchi del Nord Italia.

Il trio, con Elia e Carlo Chirio, propone una miscela esplosiva di musica da ballare e da ascoltare, tra medley divertenti e irriverenti al limite del cabaret e fino a oggi ha collezionato oltre 200 concerti tra Piemonte, Liguria e Lombardia. Nel corso degli anni Federico Chiavassa ha seguito le lezioni dei maestri Fabrizio Mirra (Saluzzo) e Mattia Barbieri (Torino), seguendo principalmente  il metodo di Gary Chafee.
Numerose anche le partecipazioni a concorsi per brani inediti in tutta Italia: Voci per la libertà di Amnesty International a Rovigo, Universound presso l’Università di Cosenza, Concorso per Augusto Daolio a Sulmona, Rock Targato italia selezioni regionali a Biella, Premio Giovanni Sacchi di Fossano.